x
Iscrivitti alla nostra newsletter

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Non un email valido!
Interessato a
Richiesto!

Ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D. Lgs. n. 196/2003, dichiaro di aver preso conoscenza dell'informativa di TRE.CI per il trattamento dei miei dati personali, ed eventualmente sensibili, di essere esaurientemente informato in merito ai miei diritti e di conoscere come e dove esercitare gli stessi, pertanto per consenso e presa visione.

Richiesto!
Si prega di compilare tutti i campi richiesti!

News

PESCE E MOLLUSCHI: VALUTARNE LA FRESCHEZZA, I CONSIGLI

I nostri sensi sono gli strumenti migliori per capire se il pesce è fresco.

Come facciamo a capire se il pesce che abbiamo acquistato al supermercato o in pescheria è ancora fresco? Quali sono i campanelli d’allarme che possono far capire che è meglio rinunciare all’acquisto? Le risposte a queste ed altre domande si trovano in un video dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie.

 

In questo video, l’esperto dell’IZSVe spiega quali sono gli elementi da cogliere per capire se un pesce è fresco e adatto al consumo. Gli strumenti migliori per valutare il grado di freschezza sono i nostri sensi:  osservare l’aspetto della pelle, delle branchie e degli occhi e usare il nostro naso alla ricerca di odori troppo pungenti. Quando si prepara un pesce per la cottura è importante evitare che venga in contatto con altri alimenti per evitare contaminazioni crociate. A questo proposito è buona norma lavare le mani e tutti gli utensili usati, dopo aver manipolato il pesce crudo.

 

L’esperto ci parla anche di come trattare il pesce surgelato, che non va mai scongelato a temperatura ambiente, ma in frigorifero, avendo cura di utilizzare una ciotola o un piatto per raccogliere il liquido di scongelamento, che non deve assolutamente entrare in contatto con gli altri alimenti. In alternativa, possiamo cuocere direttamente il pesce congelato.

 

Nel video c’è spazio anche per i molluschi che devono essere freschi e vitali e non emanare odori sgradevoli. Prima di cucinarli è meglio spazzolare le conchiglie e lasciarle spurgare in acqua per non più di mezz’ora.

Per maggiori dettagli, consulta il video:

https://youtu.be/4jmN_MmquLQ

Fonte: http://www.ilfattoalimentare.it/

Condividi

Per ulteriori informazioni compila il seguente form

* Campi obbligatori
  •  
Ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D. Lgs. n. 196/2003, dichiaro di aver preso conoscenza dell'informativa di TRE.CI per il trattamento dei miei dati personali, ed eventualmente sensibili, di essere esaurientemente informato in merito ai miei diritti e di conoscere come e dove esercitare gli stessi, pertanto per consenso e presa visione. Si   No  

Questo sito utilizza cookie per consentire una migliore esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti.